“Krishna sa che dovrai fare una lotta con la tua mente, contro i tuoi sensi e contro la tua intelligenza, però hai Lui come alleato esattamente come lo ebbero i Pandava. Ciò non vuol dire che non ci fu la battaglia; ci fu eccome! Se ti arrendi a Krishna non significa che non dovrai fare la battaglia, ma significa che la vincerai. Vincerai una grande battaglia.”

B.V.Atulananda Acarya Swami




lunedì 16 aprile 2018

"AI DEVOTI SPOSATI" di Srila Paramadvaiti Swami


Risultati immagini per srila paramadvaiti swamiLe mie sincere benedizioni; tanti saluti e tante preghiere per il successo nel tuo importante compito.
Il matrimonio Vedico celebrato davanti al Signore Krishna è un servizio tanto importante come quello di aprire un tempio. In verità, Grihasta ashram significa un luogo spirituale nel mondo dello sfruttamento, nel quale Krishna e il maestro spirituale sono al centro. Consiste in una bellissima opportunità per avanzare, di essere rispettoso, tollerante e grato, e tanto altro.
Non dimenticarti che la tua compagna(o) deve essere felice di essere sposata(o) con te. Questo richiede uno sforzo. L’amore non è qualcosa di automatico, ed è accompagnato da moltissimi dettagli quotidiani ed è sempre minacciato dalla routine, dall’eccessiva familiarità, dal disprezzo, scontri di ego, etc. Che fare?
Puoi sforzarti, parlare frequentemente, in forma rispettosa, riguardo la tua situazione familiare ed imparare ad ascoltare. Non dimenticare che una bella famiglia è il complemento di due persone. Due persone che si sforzano di fare tutto il possibile perché i loro figli siano felici con loro, che i loro figli possano essere orgogliosi dei loro genitori, che i loro figli percepiscano la devozione dei loro genitori e che i loro genitori si sforzino di fornire ai figli attività, compiti, attivismo devozionale entusiasmante, etc., affinché possano sviluppare anche loro la loro vita devozionale.
Tutto questo è difficile come conseguire un servizio a tutti gli amici di Krishna e devoti affinché si dedichino veramente a Krishna, non solo per finta. E se essi non sentono l’entusiasmo di farlo, non vale, perché si creerebbe esattamente l’opposto, una ragione per fuggire dai devoti. Occorre investire energia in questo compito, finanziare una buona educazione, Workshop interessanti con dimensioni reali.
Permettere ai bambini di iscriversi o associarsi con bambini della loro età che siano felici nella coscienza di Krishna. Elaborare materiale didattico per differenti età. Condividerlo sulle pagine Web per bambini con altri bambini e genitori di altri paesi.
Quando nella famiglia esiste l’aggressione e la violenza, l’indifferenza e la tristezza diventeranno cattivi ricordi difficili da sopportare per tutti. Sappiamo tutti quanto è orribile la separazione di una coppia, con i bambini che vanno alla deriva. Per evitare questo, dobbiamo essere sempre coscienti e affettuosi. Non essere una settimana un angelo per poi diventare di nuovo dei demoni.
Abbiamo tutti il diritto di vivere serenamente. Separarsi da matrimoni terribili è terribile, però sembra la cosa migliore per tutti. Ma è necessario che i miei figli e la mia sposa, o sposo, debbano sperimentare questa tristezza? E’ abbastanza possibile se non prestiamo una attenta cura. Abbiamo visto tanti casi. In realtà, è lo stesso problema dei megalomani che a volte occupano una posizione nell’amministrazione di una comunità,  che pensano che la loro idea è l’unica e chi non la accetta ciecamente è un essere spregevole che si può maltrattare. Sono quele persone che usano violenza verbale, pressioni psicologiche, indifferenza e altri abusi approfittando della loro posizione. Che dire della violenza fisica; E’ difficile che essi cambino. Abbiamo visto che solo quando tutti le lasciano sole, forse realizzano di essere loro stessi i colpevoli del disastro. Questa non è la nostra filosofia.
Le donne in coscienza di Krishna sono basicamente adorate come madri divine, rappresentanti della religione, della terra, del perdono; sono delle Gopi di Krishna. Non devono vivere nell’ansietà e, logicamente, non devono nemmeno esigere cose che a Krishna e al maestro spirituale creano disgusto.
La soluzione per tutto è l’Istagosthi familiare. Stabilire piani immediati, a corto e lungo raggio. Lottare insieme, parlare insieme, decider insieme, amministrare insieme. Molte donne amministrano meglio il  Lakmsi (denaro) degli uomini. Molte, anzi, quasi tutte, mantengono una casa pulita, ordinata e con cose belle; senza di esse la casa sarebbe come un Brahmacari ashram. Conosco bene quel tipo di caos perché vivo negli uffici dei templi e anche perché sono spesso in viaggio e a predicare. Gli uomini si rilassano troppo.
Occorre essere fermi e cercare altri amici Grihasta per vivere una vita colma di valori fondamentali, per uno sviluppo sano dei bambini. Occorre mantenere la frugalità, risparmiare, essere generosi con i templi, aiutare le persone che ci aiutano nella nostra vita di famiglia come il maestro spirituale, alcuni Sannyasi, etc. Sono cose che mantengono l’innocenza e l’entusiasmo.
Occorre conformarsi con ciò che Krishna ci permette di avere, e non diventare competitori o accumulatori di soprammobili. Accumulate Sukriti (meriti spirituali), accumulate molto entusiasmo di cantare, ascoltare, predicare e condividete sempre con la sposa tutto quello che ottenete. Abbiate una economia unita e non separazione dei beni.
Ravvivate la scintilla della Bhakti e non agite fanaticamente, pretendendo dai bambini senza dar loro affetto o minacciandoli, e che partecipino alle attività devozionali. Tutto dipende dal tuo stesso entusiasmo e dalla tua creatività di far partecipare i bambini in qualcosa di spirituale. I bimbi sono felici facendo l’artik, offrendo il cibo, decorando gli altari, imparando canzoni, preparando opere di teatro, cucinando per Krishna, imparando a suonare strumenti, conoscendo il servizio che fanno i loro genitori, aiutando altri bambini, insegnando quello che hanno imparato, imparare cose che richiedono manualità, etc. Tutto sempre come una festa, come un’arte di vivere e servire. Perfino la disciplina deve essere vista e sperimentata come una grande gioia di superarsi e di essere responsabile.
Tutti abbiamo nel sangue il dovere di essere responsabili, e soddisfacendo queste responsabilità soddisfiamo anche la nostra richiesta personale di felicità che, a volte, compiace anche gli altri.
Non siate taccagni nell’apprezzamento verso le cose semplici o speciali dei bambini o della vostra sposa(o). Sii consapevole di come ti senti quando ti rendi conto di essere amato, ammirato e apprezzato dagli altri. Perché non essere più generoso nel fare sentire la tua sposa(o), o in generale a tutti, così? Sii rispettoso e affettuoso con la tua famiglia. Non praticare il Brahmacariato fanatico per coprire la tua debolezza o la tua mancanza di umiltà. Brahmacariato, nella coppia, è bello, ma è qualcosa che si sviluppa in forma congiunta divenendo sempre più coscienti di Krishna. In generale: essere affettuosi.
Se incontri dei problemi, non dubitare nel parlarne fino a quando i problemi saranno scomparsi. Se a tutti e due manca l’intelligenza di risolvere qualche problema, cercate un devoto superiore e chiedete il suo aiuto. Una famiglia non deve mai separarsi senza aver mai provato, numerose volte, di risolvere gli squilibri. Questa è la mia opinione.
Come Grihasta e genitori siate esempi di prima classe per la società umana. In questo modo il Guru offrirà tutte le benedizioni e i vostri figli saranno sempre forniti dei migliori strumenti per il loro avanzamento. Andiamo a lottare. Una persona ha successo mettendo in pratica quello che il cuore e la sua maturità gli dettano,  e per non essere deviato esiste un maestro spirituale.
Piantare cultura Vedica in un ambiente materialista senza tradizione né cultura è naturalmente difficile, però costituisce la nostra opportunità per ottenere qualcosa nel cammino dell’autorealizzazione.
Molte grazie per l’attenzione a queste righe che scrivo essendo un vostro servitore.
Gaura Premananda Haribol
Swami B.A. Paramadvaiti