“Krishna sa che dovrai fare una lotta con la tua mente, contro i tuoi sensi e contro la tua intelligenza, però hai Lui come alleato esattamente come lo ebbero i Pandava. Ciò non vuol dire che non ci fu la battaglia; ci fu eccome! Se ti arrendi a Krishna non significa che non dovrai fare la battaglia, ma significa che la vincerai. Vincerai una grande battaglia.”

B.V.Atulananda Acarya Swami




giovedì 14 febbraio 2019

"Krishna è Così Gentile" di Srila A.C.Bhaktivedanta Swami Prabhupada


Kṛṣṇa è Così Gentile

 Lettura SB 3.25.26 -- Bombay, 26-11-1974

Quando Arjuna vide Kṛṣṇa faccia a faccia , Kṛṣṇa gli stava insegnando la Bhagavad-Gita. Vedere Kṛṣṇa e leggere la Bhagavad-gita, è la stessa cosa. Non c'è differenza. Qualcuno, dice che "Arjuna è stato piuttosto fortunato di vedere Kṛṣṇa faccia a faccia e ricevere istruzioni". Questo non è corretto. Kṛṣṇa, può essere visto immediatamente, a condizione che abbiate gli occhi per vederLo. Perciò viene detto premāñjana-cchurita ... Prema e bhakti, la stessa cosa. premāñjana-cchurita-bhakti-vilocanena santah sadaiva hṛdayeṣu vilokayanti [Bs. 5,38]. Vi racconterò una storia a questo proposito. Un brāhmaṇa del sud dell'India stava leggendo la Bhagavad-gītā, nel tempio di Raṅganātha. Era analfabeta. Non sapeva nè il sanscrito nè alcuna lettera; analfabeta. La gente del quartiere lo sapeva, "Quest'uomo è analfabeta, e sta leggendo la Bhagavad-gītā". Egli apriva la Bhagavad-gītā: "Uh, uh..." e faceva in questo modo. Così qualcuno lo prendeva in giro: "Allora, brāhmaṇa, com'è che leggi la Bhagavad-gītā?" Egli poteva capire, "quest'uomo mi sta prendendo in giro perché sono analfabeta". Comunque, capitò che anche Caitanya Mahāprabhu quel giorno si trovasse nel tempio di Raṅganātha, ed Egli potè capire, "Qui c'è un devoto". Quindi, Egli si avvicinò a lui e gli chiese: "Mio caro brāhmaṇa, che cosa stai leggendo?" Il brahmana riuscì a capire che quell'uomo non lo stava prendendo in giro. Così disse: "Signore, leggo la Bhagavad gītā." Sto cercando di leggere la Bhagavad-gītā, ma sono analfabeta. il mio Guru Mahārāja mi disse: "Devi leggere diciotto capitoli al giorno", ma io non ho conoscenza. Non riesco a leggere. tuttavia, il mio Guru Mahārāja mi ha detto di fare cosi, quindi sto solo cercando di eseguire il suo ordine e sfoglio solo le pagine, questo è tutto. Io non so come leggere". Caitanya Mahāprabhu disse: "Vedo che tu piangi, a volte" "Sì, piango". "Come fai a piangere se non riesci a leggere?" "No, è perché quando prendo questo libro, la Bhagavad-gītā, io vedo una figura dove Kṛṣṇa è così gentile che ha accettato di guidare il carro, sārathi, di Arjuna. Egli è il Suo devoto, ma Kṛṣṇa è così gentile che accetta la posizione di un servitore. perché Arjuna ha ordinato: "Tieni qui il mio carro", e Kṛṣṇa era al suo servizio. "Così, Kṛṣṇa è così gentile. Quindi, quando vedo questa immagine nella mia mente, piango". Caitanya Mahāprabhu immediatamente lo abbracciò, "Tu stai leggendo la Bhagavad-gita". Senza alcuna istruzione tu leggi la Bhagavad-gītā. Lui lo abbracciò.
Quindi questo è ... Come faceva a vedere l'immagine? Perché lui era un amante di Kṛṣṇa, e non importa se poteva leggere questi śloka o meno. Ma egli era assorto nell'amore per Kṛṣṇa, e lo vedeva. Kṛṣṇa era seduto lì, e guidava il carro di Arjuna. E' questo che viene richiesto. 

VRINDA KRIPA BHAVAN
Via Argelli 14, 47922
Rimini, Italy

 Movimento per la Coscienza di Krishna